ESAMI DI STATO

PRIORITA’ DESUNTE DAL RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE (RAV)

 

Il presente Piano parte dalle risultanze dell’autovalutazione d’istituto, così come contenuta nel Rapporto di Autovalutazione (RAV), pubblicato all’Albo elettronico della scuola e presente sul portale Scuola in Chiaro del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dove è reperibile all’indirizzo: http://cercalatuascuola.istruzione.it/cercalatuascuola/istituti/FIIC861008/san-casciano-in-val-di-pesa/valutazione.

In particolare, si rimanda al RAV per quanto riguarda l’analisi del contesto in cui opera l’istituto, l’inventario delle risorse materiali, finanziarie, strumentali ed umane di cui si avvale, gli esiti documentati degli apprendimenti degli studenti, la descrizione dei processi organizzativi e didattici messi in atto.

Si riprendono qui in forma esplicita, come punto di partenza per la redazione del Piano, gli elementi conclusivi del RAV e cioè: Priorità e Traguardi.

 

Le priorità e i corrispondenti traguardi che l’Istituto si è assegnato per il prossimo triennio sono:

 

AREA PRIORITA’ TRAGUARDO
 

Competenze chiave e di cittadinanza

Migliorare gli esiti della valutazione del comportamento degli alunni, ivi comprese le competenze chiave trasversali di cittadinanza. Migliorare i risultati dei questionari somministrati agli stakeholder e la valutazione  del comportamento degli alunni utilizzando apposite rubriche.
 

Risultati a distanza

Migliorare il livello degli apprendimenti in uscita e  il successo formativo degli alunni al termine del primo anno di scuola superiore Raggiungere una  percentuale di alunni promossi al termine del primo anno di scuola superiore  ai valori territoriali di riferimento.

 

Dall’analisi degli elementi in ingresso, nonché dei questionari somministrati alle parti interessate, emergono progressi rispetto alla situazione di partenza ma anche la necessità di lavorare ancora per il miglioramento del comportamento degli alunni, favorire dinamiche inclusive e relazioni positive tra pari, nonché per proporre percorsi formativi e spazi didattici che favoriscano lo sviluppo delle competenze chiave trasversali di cittadinanza (competenze civiche e sociali, imparare a imparare, spirito di iniziativa e imprenditorialità), monitorando lo sviluppo delle stesse attraverso adeguati strumenti di valutazione. La proposta di numerose iniziative di educazione alla cittadinanza e alla legalità e la valutazione positiva delle stesse da parte di docenti e genitori ha determinato solo in parte conseguenti comportamenti positivi agiti da parte degli alunni.  Per quanto riguarda la seconda priorità, il Rapporto di Autovalutazione individua obiettivi di processo (azioni, interventi, attività…) che si ritengono capaci di incidere positivamente per il raggiungimento della priorità.

 Esame di stato